TORTINO DI ALICI – morbido e goloso

Un goloso Tortino di Alici con pangrattato, pecorino e pomodorini.

La ricetta del Tortino di Alici vi sorprenderà per la semplicità di realizzo e la bontà. Strati di alici che si alternano ad un morbido e goloso ripieno. Un ottimo piatto unico da servire caldo in inverno e tiepido nella stagione più calda. Accompagnate il tortino di Alici ad un’insalata verde e avrete risolto la cena. Il bello è che si può preparare prima ed il giorno dopo sarà ancora più buono.

Tortino di Alici

INGREDIENTI

  • Alici 500 gr
  • Pangrattato 80 gr
  • Pecorino grattugiato q.b.
  • 10 Pomodori ciliegini
  • ½ spicchio d’aglio
  • un ciuffo di prezzemolo
  • Olio Extravergine di oliva
  • Vino Bianco
  • Sale

Per prima cosa pulite le alici: togliete la testa le interiora e la lisca centrale aprendole a libro, oppure fatevele preparare dal vostro pescivendolo!

Tortino di Alici
Il ripieno deve risultare morbido, quasi cremoso.

Preparate il ripieno del tortino mettendo in una ciotola il pomodorini tagliati a pezzi, il prezzemolo e il mezzo spicchio di aglio tritati, aggiungete il pangrattato, 3 cucchiai di pecorino, 3 cucchiai di olio e ½ bicchiere di vino bianco. Mescolate con un cucchiaio di legno fino ad ottenere un composto morbido come nella foto. Assaggiate ed eventualmente aggiustate di sale.

Tortino di Alici
Alternate uno strato di ripieno una spolverata di pecorino e uno strato di alici, terminate con il ripieno.

Prendete una pirofila rotonda da 18cm, ungetela con un filo d’olio e distribuite sul fondo un cucchiaio abbondante di ripieno. Coprite con uno strato di alici, uno strato di ripieno che cospargerete con pecorino, un altro strato di alici e continuate così per 3 strati. Terminate con il ripieno, cospargete con pecorino e un giro di olio.
Infornate a 200° per 20 minuti o finchè il tortino non sarà ben dorato in superficie.

Servite il Tortino di Alici caldo o tiepido e a seguire portate in tavola una profumata Crostata di Mirtilli

Torino di Alici
Infornate a 200° per circa 20 minuti

Note

  • Ho utilizzato il pecorino perché trovo che si sposi bene con le alici, ma se non vi piace potete sostituirlo con il parmigiano o addirittura non mettere formaggio, in questo caso però aggiustate di sale il ripieno.
  • Se invece vi piacciono i formaggi potete anche aggiungere della provola facendo uno strato di ripieno, uno di alici e uno di provola grattugiata ed alternare i tre strati.
  • Le Alici sono un fantastico pesce azzurro ricche di omega3, potassio, fosforo e calcio, non dovrebbero mai mancare sulle nostre tavole.
Tortino di alici
Tortino di Alici con pangrattato, pomodorini e pecorino

COSCE DI POLLO ARROTOLATE

Golosi involtini di cosce pollo ripieni con Asiago e pomodori secchi

Le cosce di pollo Arrotolate con Asiago e pomodori secchi sono un secondo di sicuro successo e adatto a tutte le occasioni. Golose, si sciolgono in bocca e si preparano velocemente, vi basterà acquistare le cosce di pollo già disossate e senza pelle. Servitele con un purè di patate e renderete tutti felici.  

Leggi tutto “COSCE DI POLLO ARROTOLATE”

FICHI CALAMARI E COMPOSTA DI CIPOLLE

Fichi e Calamari un’accoppiata inaspettata e vincente!

Fichi e Calamari sono 2 ingredienti che non ci si aspetta di trovare nello stesso piatto, quindi ideali da abbinare se volete stupire i vostri ospiti. Inoltre sono un’accoppiata veramente golosa, un connubio di sapori unti e completati dalla composta di Cipolle Ramate di Milano.

Leggi tutto “FICHI CALAMARI E COMPOSTA DI CIPOLLE”

L’UOVO NELLA NUVOLA

Un uovo leggerissimo…come una nuvola!

Se amate le uova, oppure se cercate un’idea per portare in tavola “non il solito uovo” questa ricetta fa per voi. Preparare l’Uovo nella Nuvola è di una facilità estrema, è molto scenografico e lo potete arricchire come volete. E’ una preparazione leggerissima in quanto non prevede l’utilizzo nè di burro nè di olio.  Unica accortezza: usate uova freschissime e molta delicatezza!

Leggi tutto “L’UOVO NELLA NUVOLA”

PATATE FILANTI

Patate al forno Ripiene: per un secondo sfizioso dal cuore cremoso!

Le patate  filanti ripiene sono un ottimo secondo a basso costo che farà felice tutta la famiglia. Calde, morbide e filanti sono ideali da portare in tavola con i primi freddi, accompagnatele con un’insalata mista e avrete risolto la cena. Potete servirle anche come contorno per accompagnare un secondo leggero, ad esempio un pesce al vapore, ma in questo caso vi consiglio di scegliere patate non troppo grandi.

Leggi tutto “PATATE FILANTI”

QUICHE GIRASOLE

Quiche Girasole: Torta salata con stracchino facile e sfiziosa

La Quiche Girasole è una torta salata allo stracchino velocissima. La preparo per merenda  ai miei cuccioli oppure come secondo dopo vellutate e minestre di verdura che in autunno e in  inverno diventano un must sulla mia tavola.

Ottima anche come antipasti caldi, è veramente semplice da preparare, bastano 3 ingredienti. Molto sfiziosa e amata da grandi e piccini, a casa mia se la strappano letteralmente di mano! Ricorda vagamente la focaccia di Recco. Provatela e vi ritroverete a prepararla spesso!

Leggi tutto “QUICHE GIRASOLE”

GAMBERONI AL FORNO

Gamberoni al forno: piatto delizioso e super prelibato che potete preparare in un attimo.

Mare, mare, mare, sempre e solo mare. Amo il mare in tutte le sue forme: mosso, agitato, calmo, fermo, con scogli, con sabbia, con sassi, con qualsiasi cosa… vivrei nel mare. Certe volte penso che in una vita passata fossi un abitante del mare… magari una megattera, come direbbe amorevolmente il mio maritino!!!

Visto questo mio profondo amore per il mare spesso e volentieri cerco di mettere il suo profumo e i suoi sapori nel piatto. La ricetta che vi propongo oggi per me è il Top del richiamo al mare: immagino di essere seduta, al tramonto, su una terrazza con vista a 180° sul mare, un buon bicchiere di vino, e di gustarmi questa prelibatezza…

Leggi tutto “GAMBERONI AL FORNO”

SCALOPPINE PIZZOTTELLE

Le SCALOPPINE PIZZOTTELLE sono un VELOCISSIMO secondo che si prepara in 12 minuti esatti di orologio. Questa ricetta semplicissima è molto golosa ed è ideale per i bimbi che non amano la carne.  Vi suggerisco di preparane un po’ di più perché il bis è assicurato.

Scaloppine Pizzottelle

Ricette per bambini
Ricette per bambini, ricette ideali per i più piccoli, accuratamente testate ed approvate

INGREDIENTI

  • 10 Fettine di coscia
  • 1 cipolla bianca piccola
  • 1 rametto di rosmarino
  • 3 foglie di salvia
  • 2 cucchiai di concentrato di pomodoro
  • Olio q.b.
  • Farina q.b.

 

Infarinate le fettine di carne. Tritate finemente la cipolla con salvia e rosmarino.

scaloppine pizzottelle
Infarinate leggermente le fettine di carne e fatele rosolare in poco olio caldo

In una padella grande mettete 4 cucchiai d’olio, appena sarà caldo fate rosolare da entrambe le parti le fettine di carne, salatele, toglietele dalla padella mettetele in un piatto e copritele con un coperchio per tenerle al caldo.

trito aromatico
tritate finemente la cipolla con rosmarino e salvia

Nella stessa padella fate soffriggere il trito di cipolla e aromi, quando sarà ben rosolato aggiungete i 2 cucchiai di concentrato di pomodoro e ½ bicchiere di acqua calda. Salate, lasciate insaporire 1 minuto, quindi aggiungete le fettine di carne.

Lasciate cuocere ancora 1 minuto a fuoco basso, giratele con delicatezza, in modo da farle insaporire da entrambe le parti, quindi servite o con un’insalata verde o patatine.

scaloppine pizzottelle
Un piatto super veloce per la felicità di tutta la famiglia

Note:

  • Fatevi tagliare le fettine di carne sottilissime, io al mio macellaio dico: “tipo albese”, cuociono in un attimo e sono tenerissime!
  • Vale sempre la regola, di non cuocere la carne fredda di frigo, se potete tiratele fuori almeno 30 minuti prima della preparazione.
  • Cercate di utilizzare rosmarino e salvia freschi daranno maggiore profumo alla preparazione. Se però non le avete vanno benissimo anche quelli secchi.

QUICHE MORTADELLA E FIORI DI ZUCCA

Quiche Mortadella e Fiori di Zucca antipasti con pasta sfoglia

Vi propongo questa Quiche Mortadella e fiori di zucca veramente deliziosa, che può essere anche servita, tagliata a pezzettini, per un antipasto sfizioso, per un aperitivo tra amici, per una golosa merenda dei vostri bimbi oppure come salva cena, per una cena veloce magari accompagnata da un’insalata mista. Insomma veramente versatile!

Leggi tutto “QUICHE MORTADELLA E FIORI DI ZUCCA”

L’ARROSTO

L’ARROSTO – Come si cucina.

L’arrosto è un secondo piatto gustoso appezzato da grandi e piccini che di solito si prepara in occasioni speciali o per il pranzo della domenica. Non sempre però il nostro arrosto risulta morbido e succoso come vorremmo. Qui troverete i segreti per avere un arrosto così tenero da sciogliersi in bocca!

Ricette per bambini
Ricette per bambini, ricette ideali per i più piccoli, accuratamente testate ed approvate

La buona riuscita del nostro arrosto dipende sia dal taglio della carne ma soprattutto dalla preparazione.

  1. Taglio della carne: per vitello e manzo scegliere il codone un taglio di prima categoria; ottimo anche “l’arrosto della vena” e il tenerone reale.
  2. Il Grasso: non togliete mai il grasso esterno, è importante per la fase di rosolatura e per dare morbidezza.
  3. Temperatura: non cuocete mai la carne fredda di frigo, provoca uno shock termico che indurisce la carne. Tiratela sempre fuori almeno 2 ore prima di prepararla.
  4. Massaggio: prima di cuocerla massaggiatela carne con olio e sale, serve a far penetrare maggior sapore all’interno. Non mettete mai il pepe prima della cottura.
  5. Rosolatura: è importantissima anche prima della cottura in forno, perché sigilla bene la carne e dà maggior sapore.
  6. Forchetta: Attenzione a non bucare mai la carne in fase di rosolatura o cottura con la forchetta, farebbe fuoriuscire i succhi rendendola dura, giratela o pressatela con un cucchiaio.
  7. Tempo di cottura: l’arrosto, contrariamente a quanto si pensa, non richiede tempi di cottura lunghissimi. Se lo preparate in forno a 180° basteranno 40-45 minuti. Più la carne è cotta più sarà dura.
  8. Riposo:. Una volta cotto, ancora caldo, avvolgetelo nella stagnola e lasciatelo intiepidire. Questo passaggio permetterà alla carne di mantenere l’umidità rimanendo morbida e saporita.
  9. Il taglio: l’arrosto va affettato sottilmente con un coltello molto affilato. Per evitare che si rompano le fettine, tagliatelo da freddo. Servitelo sempre con suo sughetto sopra.

Arrosto Classico al Cognac

INGREDIENTI

  • 1 Kg di Codone di manzo
  • 4 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • 2 spicchi d’aglio
  • ½ cipolla bianca
  • ½ bicchiere di cognac
  • ½ l. di brodo vegetale
  • Rosmarino e Salvia
  • Sale

Tritate finemente 5/6 foglie di salvia con un rametto di rosmarino (togliete la parte legnosa). Affettate molto sottilmente la cipolla.

Ungetevi le mani con un cucchiaio d’olio e con un po’ di sale, massaggiate bene la carne.

Arrosto
La Rosolatura è molto importante per insaporire la carne

In una casseruola versate l’olio e mettete gli spicchi d’aglio leggermente schiacciati, accedete il fuoco a fiamma alta. Quando l’olio sarà caldo mettete la carne e fatela rosolare bene su tutti i lati. Dovrà avere un bel colore dorato.

Togliete l’aglio e aggiungete la cipolla e gli aromi lasciateli insaporire un attimo, mescolando il fondo con un cucchiaio di legno. A questo punto sfumate con ½ bicchiere di cognac.

Arrosto
La carne dovrà assumere un bel colore dorato

Quando il cognac sarà evaporato abbassate la fiamma e aggiungete poco brodo caldo (poco meno di un mestolo), mettete il coperchio e lasciate cuocere a fiamma bassa per 45 minuti circa. Controllate ogni tanto il fondo di cottura, se vedete che tende ad asciugarsi troppo aggiungete poco brodo alla volta.

Arrosto
Il riposo è importantissimo dopo la cottura avvolgetelo nella stagnola e lasciatelo intiepidire.

Fate riposare il vostro arrosto come al punto 8, tagliatelo e servitelo come al punto 9.

Note:

Arrosto
Avvolgete l’arrosto nella stagnola e lasciatelo intiepidire. Questo passaggio permetterà alla carne di mantenere l’umidità rimanendo morbida e saporita.

  • Se il fondo di cottura dovesse essere troppo liquido fatelo restringere sul fuoco ancora alcuni minuti una volta tolta la carne. Oppure potete addensarlo aggiungendo 1 cucchiaino di maizena sciolto in pochissima acqua calda.
  • Partendo da questa base di cottura potrete preparate diversi tipi di arrosto, ad esempio: l’arrosto con le nocciole, arrosto con i mirtilli, presto troverete le ricette.
  • Intanto potete provare le altre ricette per cucinare l’arrosto. Leggi tutto
  • Se volete potete cuocerlo in forno (vi suggerisco di usare una pentola che vada anche in forno): una volta che il cognac sarà evaporato aggiungete poco brodo caldo e mettete in foro a 180° per 40 minuti.

    Arrosto
    Cottura in forno

    L’arrosto fa parte delle portate tipiche di un pranzo di Natale all’italiana. Guarda subito le mie ricette per Natale.