ORATA ALL’ACQUA PAZZA

Orata all’acqua pazza, una preparazione rapida per avere primo e secondo.

L’orata all’acqua pazza è un modo perfetto per avere primo e secondo con un’unica preparazione. E un piatto veloce e impossibile da sbagliare anche per chi non ha tempo e voglia oppure è alle prime armi!

Come nella maggior parte delle famiglie anche da noi è la cena che ci trova tutti intorno al tavolo. Non è mia abitudine preparare primo e secondo nello stesso pasto, preferisco un solo piatto fatto bene. La cena termina sempre con frutta, immancabile sulla nostra tavola.

Con questa ricetta risolvo la cena per 2 sere: la prima mangiamo il pesce accompagnato con una bella insalata verde; la seconda sera pasta condita con il sughino rimasto. Come si dice in questi casi ho preso 2 piccioni con una fava 😉 !

Orata all’Acqua Pazza

INGREDIENTI

Mettere le orate pulite in un tegame con i bordi alti e aggiungere tutti gli ingredienti
Mettere le orate pulite in una padella con i bordi alti e aggiungere tutti gli ingredienti
  • 2 orate
  • 3 spicchi di aglio
  • 15 pomodori datterini o ciliegini
  • 1 manciata di prezzemolo
  • 1 bicchiere di vino bianco
  • 200 ml di acqua
  • Succo di limone 1 cucchiaino
  • Olio extravergine, sale q.b.
  • Peperoncino (facoltativo)

Piatto n. 1 – Il Secondo

Lavate e asciugate le orate (che vi sarete fatti pulire dal pescivendolo!), mettetele in una pentola larga e con bordi alti. Aggiungete gli spicchi di aglio schiacciati, il prezzemolo (tritato grossolanamente con il coltello), i pomodorini tagliati a metà, l’olio, il vino, l’acqua, il succo di limone e il peperoncino (io non l’ho aggiunto perché lo mangiano anche i bimbi).  Salate e fate cuocere il tutto con il coperchio per 20 minuti circa.

Togliete le orate dalla pentola pulite e servite i filetti con un po’ di sugo di cottura e qualche pomodorino.

Piatto n.1 - Il Secondo!
Piatto n.1 – Il Secondo! Sfilettate le orate e servitele con un po del loro sughino e qualche pomodorino.

Piatto n. 2 – Il Primo

I pezzetti di orata che rimarranno attaccati alla lisca, raccoglieteli tutti metteteli nel restante sugo e lasciate restringere ancora 5 minuti sul fuoco basso.

Intanto cuocete 280 gr di spaghetti o linguine. Io adoro gli spaghetti.

Togliete il sugo dal fuoco, eliminate l’aglio e frullate il tutto. Scolate la pasta e fatela saltare nel sughetto. Servite aggiungendo un po’ di prezzemolo tritato e un filo di olio a crudo. Sentirete che bontà!

Piatto n.2 - Il Primo! Spaghetti all'acqua pazza
Piatto n.2 – Il Primo! Spaghetti all’acqua pazza

Un commento su “ORATA ALL’ACQUA PAZZA”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *