RICETTE PIEMONTESI: PESCHE RIPIENE

pesche ripiene

I PERSI PIEN  – La ricetta di nonna Giovanna per le vere Pesche Ripiene alla Piemontese

Antiche ricette della nonna piemontesi, le Pesche Ripiene sono un dolce tipico piemontese che non mancava mai sulla tavola dei “nonni”. Quanti ricordi riaffiorano quando preparo questa prelibatezza… per me si tratta di un vero “comfort food”.

Come al solito il sabato mattina non può mancare la mia solita ricognizione al mercato per trovare frutta e verdura di stagione. Questo sabato la mia attenzione è caduta su una meravigliosa cassetta di “pesche di Canale”.

Le pesche di Canale, nel cuore del Roero

Canale è una piccola città nel cuore del Roero conosciuta non solo per il vino, l’Arneis, ma anche per la sua produzione ortofrutticola, in particolare per le pesche. Fin dalla seconda metà dell’800 qui venivano coltivate le pesche famose in tutto il Regno! La polpa delle pesche di canale è soda, con venature rosse e un retrogusto mandorlato.

Le pesche di Canale sono semplicemente eccezionali e ideali per la preparazione dei “persi pien” (pesche ripiene). Come potevo resistere alla tentazione di portarmi via quella meravigliosa cassetta? …. Non potevo non portarla a casa, sia per gustarmi questi frutti in purezza sia per preparare quelle 2 enormi teglie di pesche ripiene da distribuire a parenti e amici! Preparatele anche voi e ve ne innamorerete!

Pesche Ripiene (ricetta di nonna Giovanna)

INGREDIENTI

  • 6 pesche gialle
  • Amaretti 1 confezione (250gr)
  • 1 uovo grande
  • 2 cucchiai abbondanti di zucchero
  • 1 cucchiaio di cacao amaro
  • Pane grattugiato q.b.
  • 1 cucchiaio di marsala o rum
  • Burro

Lavate le pesche, asciugatele, dividetele a metà senza sbucciarle, eliminate il nocciolo e con un cucchiaino togliete un po’ di polpa al centro che raccoglierete in una ciotola. Con una forchetta schiacciate la polpa delle pesche. Mettete le mezze pesche allineate in una teglia (non è necessario imburrare la teglia).

pesche ripiene
Svuotate leggermente le mezze pesche con un cucchiaino e disponetele in una teglia. Schiacciate con una forchetta la polpa che avete tolto.

Sbriciolate gli amaretti (metteteli in un sacchetto da cucina e pestateli), non devono essere troppo fini, aggiungeteli alla polpa schiacciate delle pesche, quindi unite lo zucchero, l’uovo, il cacao e il marsala. Mescolate bene in modo da amalgamare il tutto. Dovere ottenere composto morbido ma sostenuto. Se la consistenza del composto non dovesse andare bene aggiungete poco alla volta del pangrattato. Assaggiate il ripieno delle pesche nel caso aggiungete ciò che manca (zucchero, cacao…).

Ricetta delle pesche ripiene piemontesi
Unite zucchero, uovo, cacao e marsala. Mescolate bene. Il ripieno delle pesche deve essere morbido ma sostenuto.

Riempite con questo composto le mezze pesche dando al ripieno la forma di cupoletta. Alla sommità di ognuna mettete un fiocchetto di burro. Cuocete le pesche in forno preriscaldato a 180°C per 40 minuti circa. Sono le vere pesche ripiene se sulla superficie si è formata una crosticina screpolata.

pesche ripiene
Riempite le pesche con il composto in modo da formare una cupoletta, completate con un fiocchetto di burro.

Le potete servire tiepide o fredde, sicuramente il giorno dopo sono ancora più buone.

Note:

    • Per ottenere un risultato perfetto le pesche devono essere mature, ma non molli, la polpa deve staccarsi facilmente dal nocciolo. Mi raccomando NON SBUCCIATELE.
    • Non ho messo la grammatura negli ingredienti perché ho riportato esattamente ciò che mia nonna scrisse sul suo libro delle ricette, e i grammi di nonna erano “a sentimento”.
    • Ricordo che molte volte nonna Giovanna al posto del pan grattato, per rassodare il composto, usava biscotti secchi sbriciolati, vedete voi cosa preferite.
  • Ho riportato la vera ricetta “piemontese”, ma se volete potete preparare anche una versione light, eliminando lo zucchero e l’uovo, e sostituirli con un vasetto di yogurt naturale. In questo caso abbassate la temperatura del forno a 160° e cuocetele per 50 minuti.
  • Se vi è piaciuta questa ricetta provate anche la “Cheesecake Piemontese
  • Se amate le ricette piemontesi di una volta, leggete di più su > RICETTE PIEMONTESI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *