FICHI CALAMARI E COMPOSTA DI CIPOLLE

Fichi e Calamari un’accoppiata inaspettata e vincente!

Fichi e Calamari sono 2 ingredienti che non ci si aspetta di trovare nello stesso piatto, quindi ideali da abbinare se volete stupire i vostri ospiti. Inoltre sono un’accoppiata veramente golosa, un connubio di sapori unti e completati dalla composta di Cipolle Ramate di Milano.

Leggi tutto “FICHI CALAMARI E COMPOSTA DI CIPOLLE”

RAGU’ DI ASTICE

Ragù di Astice: un primo raffinato per chi ama i crostacei.

Questa ricetta è di sicuro successo, un primo ideale se avete ospiti e volete fare un figurone; fantastico anche per le feste o semplicemente se avete voglia di coccolarvi un pò.

Leggi tutto “RAGU’ DI ASTICE”

RISOTTO GAMBERI ZUCCHINE E MENTA

Risotto Gamberi Zucchine e Menta Mantecato al Philadelphia

Il risotto è un primo piatto classico sulle nostre tavole. Personalmente io adoro i risotti, li trovo ideali per il pranzo della domenica perché non particolarmente impegnativi anche se richiedono un pò di tempo nella preparazione.

Leggi tutto “RISOTTO GAMBERI ZUCCHINE E MENTA”

INSALATA SEPPIOLINE E BORLOTTI

Insalata di Seppioline e Borlotti: un antipasto sfizioso o un piatto unico per il pranzo in ufficio.

Scegliete voi come servire questa insalata di seppioline e borlotti, può essere un antipasto per una cena a base di pesce, oppure come piatto unico per un pranzo veloce da portarsi in ufficio.

Veloce da preparare (20 minuti), facile anche per chi si avvicina alla cucina, e ideale perché potete prepararla tranquillamente il giorno prima e conservala in frigo, quando la servirete sarà ancora più buona… ora non vi rimane che provarla!

Insalata di seppioline e borlotti: una ricetta Fast Good!

Insalata Seppioline e Borlotti

INGREDIENTI:

  • 1 scatola di fagioli borlotti
  • 500 gr. di seppioline fresche
  • 2 pomodori a grappolo
  • 1 bicchiere di vino bianco
  • 1 scalogno e spicchio d’aglio
  • Erbe aromatiche miste (rosmarino, salvia, origano, prezzemolo) q.b.
  • 1 peperoncino (facoltativo)
  • Zenzero fresco
  • olio extravergine d’oliva
  • sale

Pulite le seppioline e lavatele accuratamente. Lessatele per 15 minuti in una pentola con acqua salata, il bicchiere di vino, 1 foglia di alloro, 1 di salvia e un rametto di rosmarino.

seppioline e borlotti
lessate per 15 minuti le seppioline

Nel frattempo tagliate i pomodori a dadini eliminando i semi. Scolate i fagioli dal liquido di conservazione e lavateli sotto l’acqua corrente, lasciateli poi a scolare. Tritate finemente lo scalogno e a parte le erbe aromatiche rimaste.

seppioline e borlotti
Tagliate a dadini i pomodori togliendo i semi.

Mettete 2 cucchiai di olio in una padella, fate soffriggere le scalogno con lo spicchio d’aglio in camicia ed il peperoncino tagliato a metà. Aggiungete le seppioline e le aromatiche tritate. Fate saltare il tutto per 3 / 4 minuti., aggiustando di sale.

Componete l’insalata mettendo in una ciotola i fagioli, il pomodoro a cubetti e le seppioline saltate (togliete l’aglio e il peperoncino). Condite con olio e 1 cucchiaino di zenzero fresco grattugiato, assaggiate ed eventualmente aggiustate di sale. Lasciate riposare almeno 1 ora prima di servire.

Componete l’insalata e conditela zenzero grattugiato e olio.

Note

  • Potete sostituire le seppioline con pari quantità di moscardini oppure seppie, in questo caso tagliatele a pezzi non troppo grandi.
  • Io ho usato seppioline e le ho tagliate a pezzi: rimane più bella esteticamente e più buona da mangiare.
  • Questa insalata è buona sia fredda che tiepida ma, a mio parere, dà il massimo se servita a temperatura ambiente. Vi suggerisco di prepararla il giorno prima e conservarla coperta in frigo. Tiratela fuori almeno 2 ore prima di servirla.

GAMBERONI AL FORNO

Gamberoni al forno: piatto delizioso e super prelibato che potete preparare in un attimo.

Mare, mare, mare, sempre e solo mare. Amo il mare in tutte le sue forme: mosso, agitato, calmo, fermo, con scogli, con sabbia, con sassi, con qualsiasi cosa… vivrei nel mare. Certe volte penso che in una vita passata fossi un abitante del mare… magari una megattera, come direbbe amorevolmente il mio maritino!!!

Visto questo mio profondo amore per il mare spesso e volentieri cerco di mettere il suo profumo e i suoi sapori nel piatto. La ricetta che vi propongo oggi per me è il Top del richiamo al mare: immagino di essere seduta, al tramonto, su una terrazza con vista a 180° sul mare, un buon bicchiere di vino, e di gustarmi questa prelibatezza…

Leggi tutto “GAMBERONI AL FORNO”

SAN VALENTINO: GAMBERI e FRAGOLE

Gamberi “Hot & Spicy Love” e “Fragole Birbanti”

San Valentino la festa degli Innamorati, cosa c’è di più bello di una romantica cenetta a lume di candela con la nostra metà? Se poi la cena l’abbiamo preparata con le nostre mani ancora meglio!

Girovagando su internet e leggendo riviste dedicate però si trovano ricette che o sono abbastanza articolate o che richiedono preparazioni un pò lunghe. Visto che San Valentino quest’anno capita di martedì e non è che si può prendere un giorno di ferie per preparare la cena, vi propongo la “mia” cenetta romantica che rispecchia a pieno la filosofia delle mie preparazioni: è FAST GOOD, velocissima da preparare e semplicemente buona, in questo caso anche afrodisiaca…

Gamberi “Hot & Spicy Love”

INGREDIENTI per 2 persone

Gamberi Hot Spicy Love
Gamberi Hot Spicy Love
  • 350 g di gamberi sgusciati
  • 1 cucchiaio di olio di oliva
  • 1 piccola cipolla
  • il gambo di un sedano
  • 1 cucchiaio raso di farina
  • 1 cucchiaio da tavola di polvere di curry
  • 1 cucchiaio di concentrato di pomodoro
  • 100 ml yogurt greco

Fate soffriggere nell’olio la cipolla ed il sedano finemente tritati, aggiungete un mestolo di brodo e fate cuocere a fuoco basso fino a quando le verdure cotte.

Aggiungete il curry, il concentrato di pomodoro, la farina e un’altro mestolo brodo e continuate la cottura a fuoco basso fino a quando la salsa non si sarà addensata. Aggiungete lo yogurt e continuate la cottura a fuoco basso per 2 minuti.

In una padella antiaderente mettete un filo d’olio e fate saltare i gamberi a fuoco vivace, basteranno 2 minuti.

Impiattate mettendo la salsa preparata sul piatto e disponete sopra i gamberi. Servite caldo con un bicchiere di champagne!

Gamberi
Mettete la salsa sul piatto e disponete sopra i gamberi

 Fragole birbanti

Fragole Birbanti

INGREDIENTI per 2 persone

  • 200 gr di cioccolato fondente al 70%
  • 15 g di burro
  • Peperoncino piccante in polvere
  • 1 cestino di fragole

Lavate e asciugate perfettamente le vostre fragole.

Fate fondere il cioccolato a bagno maria o nel microonde.

Fuori dal fuoco, incorporate al cioccolato il burro e una spolverata di peperoncino, mescolate bene in modo da ottenere una crema fluida e liscia. Assaggiate per sentire se è piccante al punto giusto!

Immergete le fragole (ognuna infilzata in uno spiedino di legno) nel cioccolato fuso e fatele asciugare all’aria conficcate su di una mezza patata.

Quando il cioccolato si è ben solidificato, potete riporle in frigorifero, fino al momento di servirle, sempre con un bicchiere di champagne.

BUON SAN VALENTINO  A TUTTI….

SPAGHETTI GAMBERI SALMONE E SPADA

Gamberi Salmone e Spada

In casa oggi c’è voglia di pesce… come sempre, ma qualche cosa di sfizioso e possibilmente leggero, che appaghi, ma soprattutto che vada bene per tutta la famiglia…

Gli SPAGHETTI GAMBERI SALMONE E SPADA hanno tutte queste caratteristiche.

Leggi tutto “SPAGHETTI GAMBERI SALMONE E SPADA”

BRANZINO AL SALE

Branzino al Sale… a modo “mio”!

Il Branzino (o Spigola) al sale è una delle ricette più amate in casa mia. Lorenzo, mio figlio, lo adora, lo mangia fin da quando aveva un anno (naturalmente lo pulisco con massima attenzione per le lisce). Quando non lo preparo per un po’ mi dice: “mamma, mi fai il pesce? Quello buono con la testa e la coda”!

Il Branzino al Sale è una preparazione veloce, molto semplice ma che mantiene la carne del branzino morbida, saporita e succosa. Ideale se volete “mangiare bene” e rimanere “leggeri”.

Nella ricetta classica, il sale o viene lasciato in purezza o viene bagnato con acqua, in alcuni casi viene mischiato con albumi montati a neve. Ho provato tutte e tre i tipi di preparazioni, tutte buone, ma non mi convincevano fino in fondo. Quindi ho iniziato a sperimentare delle varianti fino ad arrivare a quella che troverete descritta di seguito. Per me, e per chi l’ha assaggiata, è la migliore in assoluto! Regalerà un profumo che esalterà ancora di più il sapore del vostro Branzino.

Branzino al Sale

Lavate e asciugate il Branzino

INGREDIENTI

  • 1 Branzino da 1,2 Kg
  • 1,5 Kg di Sale grosso
  • 2 Spicchi d’aglio
  • 1 cipolla di Tropea piccola
  • 1 Limone non trattato
  • 1/2 bicchiere di Vino Bianco
  • Prezzemolo, Rosmarino, Salvia

Lavate e asciugate il branzino. Lavate e asciugate il prezzemolo, il rosmarino e la salvia; tritate le 3 erbe aromatiche tenendo da parte una manciata di prezzemolo. Spremete il limone ma non gettate la buccia. Pelate la cipolla e tagliatela in 4 / 6 pezzi. Schiacciate gli spicchi d’aglio senza pelarli.

Preparate il sale: in una ciotola mettete il sale grosso quindi aggiungete ½ bicchiere di vino bianco, le erbe aromatiche tritate, il succo del limone e mescolate con le mani in modo amalgamare il tutto.

Prezzemolo, aglio, cipolla e limone

Mettete nella pancia del Branzino il prezzemolo rimasto, il limone spremuto tagliato a pezzi, la cipolla e gli spicchi d’aglio.

Ricoprite una leccarda con carta da forno e preparate il letto del Branzino, versando 1/3 del sale preparato in uno strato uniforme, adagiatevi sopra il pesce e ricopritelo con il sale restante, pressate un pochino in modo da far aderire bene e dare una forma per avvolgerlo completamente.

Branzino su letto di sale
Ricoprite il Branzino con il sale restante e pressatelo leggermente in modo da farlo aderire al pesce.

Infornate a 200° per circa 40 minuti.

Trascorso il tempo di cottura estraetelo dal forno e lasciatelo riposare 5 minuti. Quindi rompete la crosta di sale con un martelletto, togliete la pelle e servitelo sfilettato.

Rompete la crosta di sale con un matelletto e servite caldo.

Note:

    • Quando vi fate pulire il Branzino dal vostro pescivendolo specificate che lo farete al sale; non deve togliere le squame altrimenti in cottura assorbirà troppo sale.
    • Preferite sempre Branzino Pescato e non di allevamento, la carne e il sapore sono completamente diversi.
    • Anziché un branzino grande potete utilizzare 2 branzini da 450 gr. in questo caso il tempo di cottura sarà di 20 minuti.
    • Personalmente, una volta sfilettato, servo il Branzino al Sale senza aggiungere nulla. E’ buonissimo così, l’importante è che lo serviate caldo. Alcuni amano servirlo con un filo di olio extravergine e qualche goccia di limone, ma se seguirete la mia ricetta vedrete che non sarà necessario.
    • Come contorno sono ideali le patate lesse, che non coprono il sapore delicato del pesce. Vanno bene anche fagiolini, o più semplicemente un’insalata verde.
  • Se dovesse avanzare (ma ne dubito!) mettete i filetti in un piatto, copriteli con olio, un goccio di limone sale e pepe. Si conserva ben coperto in frigorifero per 2 giorni. Prima di consumarlo lasciatelo a temperatura ambiente per 1 oretta. Non riscaldatelo, non avrebbe un buon sapore!

POLPO TENERISSIMO

Come si fa per avere un polpo tenerissimo?

Per avere un polpo tenerissimo uno dei suggerimenti che spesso viene dato è quello di mettere un tappo di sughero nell’acqua di cottura… niente di più inutile! Il polpo ha una carne fibrosa, quindi l’unico modo per renderlo tenero è rompere le fibre sottoponendolo a uno shock termico.

Leggi tutto “POLPO TENERISSIMO”

ORATA ALL’ACQUA PAZZA

Orata all’acqua pazza, una preparazione rapida per avere primo e secondo.

L’orata all’acqua pazza è un modo perfetto per avere primo e secondo con un’unica preparazione. E un piatto veloce e impossibile da sbagliare anche per chi non ha tempo e voglia oppure è alle prime armi!

Leggi tutto “ORATA ALL’ACQUA PAZZA”